Perché l’India non ha mai ospitato la Coppa del mondo U-19

La Coppa del Mondo U-19 è stata un terreno di caccia ottimista per l’India. Non solo la nazione ha vinto un record più volte, ma ha scoperto le stelle future in questo momento. Yuvraj Singh, Virat Kohli – per fare alcuni esempi. Nel rilascio continuo in Sudafrica, il gruppo indiano è arrivato alla fine, dove domenica giocheranno i vincitori della Nuova Zelanda e del Bangladesh.

In effetti, anche se la storia romantica tra India e Coppa del Mondo U-19 procede, è strano che la nazione non abbia mai facilitato la sfida. A partire dal 1988, l’ICC ha risolto più volte l’occasione biennale inclusa quella attuale. Nonostante abbia fatto un viaggio verso obiettivi non standard come la Malesia e gli Emirati Arabi Uniti, non è mai arrivato sulle coste indiane.

La Nuova Zelanda ha organizzato tre volte la Coppa del Mondo U-19. Australia, Sri Lanka, Bangladesh e Sudafrica sono stati i padroni di casa due volte ciascuno. È stato suonato una volta ciascuno in Malesia e negli Emirati Arabi Uniti. Con le Indie Occidentali pianificate di avere la versione del 2022, India e Inghilterra rimangono i paesi inconfondibili per non averla mai organizzata. Il Pakistan può essere lasciato solo per il fatiscente nelle attuali condizioni.

Per una nazione che promuove il cricket come nessun altro, questa è una strana signorina. I 50 campionati del mondo saranno in India per la quarta volta nel 2023. I Mondiali T20 si presenteranno in India nel 2021. Anche i Mondiali femminili si sono svolti tre volte in India. Il BCCI pone una grande enfasi sull’avanzamento ai livelli minori. Quindi, ciò che impedisce al consiglio di organizzare la Coppa del Mondo U-19 in un posto

impareggiabile per quanto riguarda framework e seguenti?

Senza dire che questa è la spiegazione che BCCI non ne ha bisogno, è chiaro che facilitare la Coppa del Mondo U-19 non è certamente una raccomandazione vantaggiosa. L’ICC salva i diritti TV per le competizioni che conduce. Non c’è davvero nessun denaro in ingresso o promozione in-stadia per le partite U-19. Le nazioni che facilitano la Coppa del Mondo senior possono portare in contanti dagli ultimi due canali. Per la Coppa del Mondo U-19, l’ICC sostiene i costi operativi, il che assicura che il paese ospitante non acquisisca sventure. Tuttavia, non c’è molto da cercare per l’host

avanti fino a guadagnare.

“Questa indagine dovrebbe essere coordinata all’ICC. Fa affidamento su come desiderano avere e far avanzare la Coppa del Mondo U-19”, ha detto il precedente tesoriere della BCCI Anirudh Chaudhry. “Non ritengo che la necessità di produttività sia una spiegazione per l’India che non la facilita. Il BCCI ha speso milioni di dollari in cricket residenziale, che è un’attività senza fini di lucro. La Coppa del Mondo U-19 che non si tiene in India è una quantità maggiore di una questione ICC rispetto al

BCCI è riluttante. “Il Consiglio Direttivo dell’ICC accetta l’approccio di assegnazione dei Mondiali. L’ultima volta è stato fatto nel 2014, quando è stato segnalato il ciclo per il periodo 2015-2023. Apparentemente il BCCI non ha mai comunicato la possibilità di avere l’occasione minore.

“Non credo che abbiamo qualcosa contro la Coppa del Mondo U-19. L’assenza di entrate non è la spiegazione. È semplicemente che deve ancora venire in India”, ha detto il precedente segretario della BCCI Niranjan Shah. “Ancora una volta, è stato utile per i nostri giovani che l’hanno vinto in condizioni che non vivono in casa. Aiuta a migliorarlo. Inoltre, portarlo in luoghi come la Malesia e gli Emirati Arabi Uniti aiuta l’avanzamento del gioco. “

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *