Bolton convocato; Primo grande voto fissato sulla sonda di impeachment

Gli specialisti della Camera chiedono alla precedente guida alla sicurezza nazionale John Bolton di affermare nella loro richiesta di arretramento, estendendo la loro avventura alla Casa Bianca mentre il test accelera verso un potenziale voto per espellere il presidente.

I legislatori di diritto hanno bisogno di ascoltare una settimana da Bolton, il precedente consulente falco che ha combattuto in modo trasparente sul modo in cui l’organizzazione ha a che fare con l’Ucraina – in particolare, la dipendenza del presidente Donald Trump dal suo avvocato Rudy Giuliani per un’attività di back-channel. Bolton una volta ridicolizzò il lavoro di Giuliani come un “affare di medicina” e disse che non ne aveva bisogno, come da dichiarazione passata.

L’avvocato di Bolton, Charles Cooper, ha detto mercoledì sera che il suo cliente non si presenterà senza una citazione.

Allo stesso modo, i democratici chiamano John Eisenberg, il consulente legale dell’NSC che ha gestito gli interessi di un ufficiale dell’esercito sulla chiamata di Trump con il presidente ucraino, e Michael Ellis, un altro funzionario della camera di sicurezza, come indicato da un individuo che conosceva il saluto e ha concesso l’oscurità a esaminalo.

L’ondata di nuovi osservatori immaginabili arriva mentre l’Assemblea prevede di votare giovedì per la prima volta sulla procedura da seguire. Ciò ricorda i procedimenti formali per sole settimane e la plausibilità della redazione di atti di accusa contro il presidente.

Miniatura video di Youtube

La Casa Bianca ha chiesto alle autorità di non affermare nelle procedure di allineamento, e non è garantito che coloro che sono stati chiamati presentino dichiarazioni giurate, indipendentemente dal fatto che ottengano citazioni in giudizio come hanno fatto gli osservatori del passato.

Il precedente nominato di Bolton, Charles Kupperman, ha registrato un reclamo in tribunale governativo proponendo un giudice per determinare se può essere costretto ad affermare poiché era una guida stretta e successiva al presidente. Qualsiasi decisione presa in considerazione potrebbe probabilmente influire sull’affermazione di Bolton. Per giovedì sera è stato programmato uno status di incontro di tutte le cose considerate.

Trump e i suoi partner repubblicani a Capitol Hill affermano che l’intera richiesta di accusa è mal concepita e non viene persuasa dagli obiettivi della Camera che definiscono ufficialmente le fasi successive.

Il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha affermato che la configurazione per l’accusa di rinvio nega a Trump i “privilegi più essenziali di un trattamento equo”.

Attualmente nel mese successivo, l’esame è incentrato sull’appello di Trump a luglio con l’Ucraina quando ha chiesto al presidente Volodymyr Zelenskiy di esplorare i democratici e un potenziale oppositore politico del 2020, Joe Biden, mentre la Casa Bianca stava trattenendo la guida militare da cui l’Ucraina dipende per le sue garanzie. Trump democratico Trump stava proponendo un piano d’azione di compensazione.

Giovedì, gli specialisti riceveranno una notifica da Tim Morrison, un precedente aiutante del GOP di Capitol Hill, che ha prestato servizio presso il Consiglio di sicurezza nazionale di Trump ed è stato tra i possibili osservatori della chiamata del presidente con l’Ucraina.

Alla fine di mercoledì, è stato scoperto che Morrison stava lasciando la sua posizione alla Casa Bianca. È stato una figura chiave in altre dichiarazioni sulla gestione dell’Ucraina da parte di Trump.

In precedenza, gli amministratori della Camera democratica e repubblicana hanno ascoltato una nuova dichiarazione sui canali secondari straordinari dell’organizzazione Trump verso l’Ucraina.

Due specialisti del Dipartimento di Stato ucraino hanno offerto nuovi documenti sulla dipendenza di Trump da Giuliani rispetto ai negoziatori di vocazioni per attingere con il partner dell’Europa orientale, un sistema di regole di maggioranza in lotta che si confronta con l’animosità dalla Russia.

Il funzionario del servizio esterno Christopher Anderson ha affermato che Bolton lo aveva avvertito che Giuliani “era una voce chiave con il presidente dell’Ucraina” e che poteva impigliare gli obiettivi degli Stati Uniti per la nazione.

Un altro funzionario dei servizi esteri, Catherine Croft, ha detto che durante il suo periodo al Consiglio di sicurezza nazionale di Trump, ha ricevuto chiamate “diverse” dal lobbista Robert Livingston – un precedente alto legislatore repubblicano una volta in linea per diventare presidente della Camera – rivelando a lei il diplomatico americano per L’Ucraina, Marie Yovanovitch, dovrebbe essere chiusa.

“Non ero sicuro a quel punto – o ora – a proposito di chi, a discapito del signor Livingston, stesse cercando l’espulsione dell’ambasciatore Yovanovitch”, ha affermato in commenti concordati acquisiti da The Associated Press.

Livingston ha descritto Yovanovitch come un “residuo di Obama” e in relazione con George Soros “, ha affermato, alludendo all’agente americano che è regolarmente oggetto di analisi conservazioniste negli Stati Uniti e in più, in Europa.

La maggior parte dei democratici è tenuta ad aiutare i giusti obiettivi degli esami di denuncia giovedì, a prescindere dal fatto che non appoggino l’array stesso, dicendo che sono disposti ad aprire la procedura con metodi progressivamente formali.

I procedimenti formali sono fatti valere per iniziare a metà novembre, solo settimane. I democratici sono ansiosi di ricevere notifiche da alcuni osservatori di spicco che hanno appena dato dichiarazioni convincenti al di fuori del controllo pubblico, tra cui il rappresentante William Taylor, un alto diplomatico in Ucraina, e Alexander Vindman, il funzionario dell’esercito che ha affermato martedì di aver risposto due volte ai capi, tra cui Eisenberg, i suoi interessi sulle attività di Trump verso l’Ucraina.

Vindman è felice di affermare liberamente, secondo un individuo che ha familiarizzato con la circostanza e ha permesso alla segretezza mercoledì di esaminarla.

Alla locanda di Trump a Washington, durante un impegno per i repubblicani della Camera e una lunga cena poco dopo con i pionieri del GOP, il presidente ha mostrato di essere pronto per la battaglia, hanno detto quelli che hanno familiarizzato con gli affari sociali privati ​​martedì notte.

“È una persona intensa”, ha detto il rappresentante Steve Scalise della Louisiana, la frusta del GOP.

Entrambi gli ambasciatori della vocazione che hanno confermato mercoledì si sono inseriti come i migliori associati al precedente emissario unico degli Stati Uniti in Ucraina, Kurt Volker, che è stato il primo ad affermare nella richiesta di accusa e il cui archivio di messaggi istantanei ha fornito una comprensione chiave delle richieste di Trump sul nuovo presidente ucraino .

Croft, che ha affermato per circa cinque ore, ha raccontato di essere stato informato in una riunione di organizzazione che i beni di sicurezza per l’Ucraina dovevano essere temporaneamente rimandati “alla guida del presidente”, verificando i diversi registri che sono stati dati agli esaminatori.

Nel suo proclama iniziale, Anderson ha seguito la sua inquietudine con i progressi che sentiva prendere provvedimenti per ostacolare le relazioni tra gli Stati Uniti, anche l’Ucraina.

Ha detto agli agenti che le autorità della Casa Bianca hanno ostacolato uno sforzo da parte del Dipartimento di Stato per scaricare un’articolazione del novembre 2018 che denunciava l’assalto della Russia alle navi militari ucraine.

Ai due osservatori fu chiesto dall’organizzazione di non affermare ancora di presentarsi alla luce delle citazioni della Camera, come da un annuncio del loro avvocato Mark MacDougall.

Il consulente legale ha detto agli amministratori che nessuno dei suoi clienti è l’informatore la cui protesta ha scatenato la richiesta di denuncia e che avrebbe messo in discussione qualsiasi indagine pianificata per distinguere quella persona.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *