“Un grande” focolaio di coronavirus probabilmente nel Regno Unito “entro pochi giorni”, afferma PM

Per visualizzare questo video, abilitare JavaScript e prendere in considerazione il passaggio a un sito Web
browser che
supporta HTML5
video

Boris Johnson ha ammesso che la diffusione del coronavirus nel Regno Unito probabilmente peggiorerà, esortando le persone a lavarsi le mani al ritmo di Happy Birthday.

Parlando dopo una riunione di Cobra di emergenza in cui i ministri si sono incontrati per sviluppare un “piano di battaglia” per combattere il virus, il Primo Ministro ha affermato che l’epidemia probabilmente diventerà “più significativa” Nei prossimi giorni

Ha detto: “ Abbiamo anche concordato un piano in modo che, se e quando inizierà a diffondersi, poiché temo sia probabile, saremo in grado di prendere le misure necessarie per contenere la diffusione del malattia quando possibile. il più possibile e per proteggere i più vulnerabili. “

Ma Johnson ha affermato che misure più drastiche – come la chiusura delle scuole e il divieto di incontri pubblici – saranno prese solo dopo essere “guidate da una consulenza scientifica”.

Il primo ministro Boris Johnson ha affermato che nei prossimi giorni l’epidemia diventerà “più grande” nel Regno Unito (Foto: PA)

Il Primo Ministro ha continuato: “Le quattro nazioni del Regno Unito e i Chief Medical Officer of Health sono coinvolti e ci aiuteranno a prendere decisioni chiave su quando e come adottare misure di protezione”.

“Non possiamo dimenticare che la cosa più utile che possiamo fare per sostenere il SSN è lavarci le mani due volte per un buon compleanno con acqua calda.

“È molto importante che le persone continuino a fare questo e continuino le loro attività come al solito”.

Il professor Chris Whitty, Chief Medical Officer, ha annunciato lunedì che altri quattro pazienti sono risultati positivi al coronavirus in Inghilterra, portando a 40 il numero totale di casi nel Regno Unito.

Il segretario alla Sanità Matt Hancock e il Chief Medical Officer of Health Chris Whitty arrivano a 10 Downing Street (Foto: EPA)

In precedenza, il professor Paul Cosford, direttore medico emerito di Public Health England (PHE), aveva avvertito che la diffusione diffusa del virus mortale nel Regno Unito è diventata molto più probabile poiché non tutti i casi possono essere rintracciati all’estero .

Il professor Cosford ha aggiunto: “Non direi che qualcosa è inevitabile, ma ora è molto probabile”.

Continuando il suo discorso su Good Morning Gran Bretagna ITV, il Prof. Cosford ha spiegato che “la portata dell’infezione che vediamo in altri paesi suggerisce che è probabile che vedremo un’infezione più diffusa nel Regno Unito “.

di più: Boris Johnson

Il professore ha aggiunto: “Dobbiamo aspettarci tempi che potrebbero essere abbastanza difficili per noi, quindi è molto importante che facciamo tutto il possibile per ridurre la diffusione delle infezioni.

“In questo momento, la stragrande maggioranza dei casi che vediamo nel Regno Unito sono ancora collegati a paesi in cui l’infezione è più diffusa, sia in Italia che nel sud-est asiatico.

“È vero che ce ne sono alcuni in cui è molto più difficile trovare questo collegamento, il che ci porta a credere che potremmo vedere molto presto un’infezione più diffusa nel Regno Unito.

“Potrebbe succedere nei prossimi giorni o potrebbe volerci un po ‘di più.”

Il professor Paul Cosford ha anche avvertito che la diffusa diffusione del virus nel Regno Unito è diventata molto più probabile (Foto: BBC)

Il professor Cosford ha affermato che la maggior parte delle persone soffrirebbe solo di un’infezione lieve e che bambini e adulti sani sembrano avere un rischio molto più basso di gravi complicazioni.

Ha aggiunto che gli esperti sarebbero più preoccupati per gli anziani e quelli con una malattia di base.

Nel frattempo, il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato lunedì che l’UE ha aumentato il suo rischio di coronavirus da “moderato” a “alto” per quelli dell’Unione europea.

L’incontro di Cobra ha riunito ministri senior e il professor Chris Whitty.

Il segretario alla salute fantasma Jonathan Ashworth ha detto che il partito laburista sosterrebbe la preclusione delle città se il consiglio medico lo dimostrasse necessario.

Contatta il nostro team di notizie inviandoci un’e-mail a [email protected]

Per altre storie come questa, controlla la nostra pagina di notizie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *