Mutazioni del coronavirus: cosa abbiamo imparato finora

All’inizio di gennaio, la prima sequenza genomica di Sars-CoV-2 – il virus responsabile del COVID-19 – è stata rilasciata come “Wuhan-1”. Questa stringa di 30.000 lettere (la A, T, C e G del codice genetico) ha segnato il primo giorno di gara per comprendere la genetica di questo coronavirus appena scoperto. Ora, 100.000 genomi di coronavirus in più prelevati da pazienti COVID-19 in più di 100 paesi si sono uniti a Wuhan-1. I genetisti di tutto il mondo cercano risposte nei dati. Da dove viene Sars-CoV-2? Quando ha iniziato a infettare gli esseri umani? Come muta il virus e ha importanza? La genomica di Sars-CoV-2, proprio come il virus stesso, è cresciuta e si è globalizzata.

Il termine mutazione tende a evocare immagini di nuovi pericolosi virus con capacità avanzate che stanno investendo il pianeta. E mentre le mutazioni emergono costantemente e talvolta si diffondono – le prime mutazioni del Sars-CoV-2 hanno fatto il giro del mondo mentre il virus si è diffuso quasi inosservato – le mutazioni sono una parte perfettamente naturale di ogni organismo, compresi i virus. La stragrande maggioranza non ha alcun impatto sulla capacità di un virus di trasmettere o causare malattie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *