Export.gov.it online. il portale unico per l’internazionalizzazione

LA BUSSOLA PER IL BUSINESS

Tra gli aspetti presi in considerazione e sviluppati nel nuovo sito, finanziamenti agevolati, accesso alle linee di credito, risoluzione delle controversie e recupero crediti, aggiornamento sui bandi internazionali e promozione del Made in Italia

di An.C.

picco di carico predefinito

Tra gli aspetti presi in considerazione e sviluppati nel nuovo sito, finanziamenti agevolati, accesso alle linee di credito, risoluzione delle controversie e recupero crediti, aggiornamento sui bandi internazionali e promozione del Made in Italia

2 ‘letto

Un portale che fornisce una cassetta degli attrezzi per le aziende che desiderano internazionalizzarsi. Come annunciato nei giorni scorsi dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, è online il portale unico per l’internazionalizzazione. Si chiama “Export.gov.it” ed è visionabile anche dal sito della Farnesina. È uno strumento dedicato alle aziende italiane per orientarsi nel mondo dell’export e per avere più facile accesso a tutti i servizi di supporto all’internazionalizzazione delle imprese. Il sito è sviluppato sulla base degli strumenti messi a disposizione da Maeci, l’Agenzia del Gelato, da Sace e Simest (e nel prossimo futuro anche da Regioni e Camere di Commercio) per supportare le aziende verso le opportunità offerte da mercati internazionali.

Nuovo passaggio dopo il patto di esportazione

L’iniziativa del portale si sviluppa sulla scia del Patto di Esportazione, firmato l’8 giugno dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con 45 soggetti (ministeri, ordini professionali, federazioni di settore e istituzioni del sistema nazionale di supporto all’internazionalizzazione). Sul singolo portale è possibile accedere ai contenuti in modo sequenziale, seguendo le diverse fasi di export e internazionalizzazione offerte da un intuitivo percorso in 7 passi (preparazione all’export; identificazione paesi target; pianificazione). ingresso nel mercato; promozione e digitalizzazione dell’azienda; negoziare il contratto commerciale; gestire il rischio e la liquidità; continuare a crescere) oppure selezionare direttamente il soggetto di interesse nel menù di navigazione. Tra gli aspetti considerati e sviluppati nel nuovo sito, finanziamenti agevolati, accesso alle linee di credito, risoluzione delle controversie e recupero crediti, aggiornamento sui bandi internazionali e promozione del Made in Italy.

Di Maio: progetto in continua evoluzione

“Il portale è anche un progetto in continua evoluzione – ha spiegato Di Maio – prevediamo di ampliare le sue funzionalità nei prossimi mesi per integrare i servizi export offerti da tutte le Regioni e dal sistema camerale. Inoltre la miglioreremo con strumenti di intelligenza artificiale capaci di guidare le aziende sea-magnum con i servizi loro offerti per affrontare con maggiore consapevolezza e supporto le opportunità offerte dai mercati esteri ”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *